Mercoledì 28 ottobre, nel Plesso della Scuola Secondaria di I grado A. B. Vivarini di Murano, si è svolta la cerimonia di commemorazione della nostra cara allieva Gaia Bucella, prematuramente scomparsa ormai un anno fa. Per volontà dei compagni di classe, è stato piantato nel giardino della scuola un albero di ulivo in sua memoria.

Questo albero piccolo ma tenace, simbolo di pace, ma anche di vita, saggezza e umiltà, costituirà un ricordo perenne di Gaia, una ragazza altrettanto piccola e fragile, ma nello stesso tempo piena di forza e gioia di vivere, che ha lottato fino alla fine per la vita e che ci ha lasciato con il suo sorriso, insieme ad un vuoto incolmabile, un esempio da seguire.

Dolce Gaia, adesso che non sei più tra noi, continuerai ugualmente a crescere nel nostro giardino, a sorridere tra le fronde argentee, ad accompagnare negli anni le generazioni di studenti che passeranno accanto al tuo albero.